Equilibrio attento

Installazione temporary site specific composta da Lepus Europaeus (scultura in gesso, 2016) + Linea di ferro terra cielo (tondino di ferro edile, diametro 16 mm. altezza 513 cm., 2016)
Dimensione ambiente, 177 mq.

Varie immagini dell’installazione per la mostra La grandezza delle mani, galleria P420 (2016), a cura di Lelio Aiello e Massimo Marchetti

Ferro e gesso, materiali poveri solitamente di processo, qui protagonisti, parlano della scultura, del suo farsi, di tradizione, di misure, di certezze ed incertezze, di idee, di possibilità. Il tondino di ferro (costitutivo dell’armatura, in gergo “anima della scultura”) come un’infinita linea immaginaria interseca e attraversa il centro dell’ambiente, diviene punto di riferimento per l’intero spazio, un fulcro attorno al quale tutto ruota, dove tutti gli sguardi si posano a partire dal mio trasposto in quello della lepre di gesso, che sorpresa si tende in equilibrio sulle zampe posteriori, attenta l’osserva.

Risultato dell’incontro con Paolo Icaro, questo lavoro è allo stesso tempo metafora del mio sguardo rivolto a un lavoro specifico dell’artista, ma anche più in generale al suo modo di interpretare la scultura, in rapporto a temi quali misura, corpo, equilibrio, precarietà, certezza, incertezza, gioco.

Paolo Icaro, Linea di equilibrio terra cielo (2014)